martedì 17 maggio 2016

Segnalazione "Le paure del cuore" di Silvia Bortoli


Autore: Silvia Bortoli
Genere: contemporary romance
Pagine: 230
Formato: ebook
Prezzo: 0,99 euro
Edito: self
Trama:
Anche per Giulia è arrivato il momento di spegnere trenta candeline. Gli anni passano ma è una donna ancora insicura, che vive lottando contro il senso di inadeguatezza che si porta dietro dai tempi della scuola.... Ogni giorno deve tentare di convivere con se stessa, e con i suoi sentimenti per quel amore non corrisposto dai tempi adolescenziali. Fabio, suo coetaneo, è il classico figlio di papà a cui non manca nulla: bello, ricco e studente universitario fuori corso. All'apparenza sembrano due persone totalmente diverse, ma in realtà una cosa li accomuna: sanno indossare bene le loro maschere quando sono in mezzo alle persone. Giulia deve cercare di essere forte di fronte ai giudizi delle persone, oltre a fare i conti col suo cuore ogni volta che incontra Fabio. Fabio invece deve mantenere il suo status symbol: ha sempre avuto la reputazione del leader del gruppo e vuole mantenerla. Un viaggio a Santorini, una toccata e fuga a Parigi, e tante ripetizioni di economia avvolte nell'inconfondibile profumo di violetta, li porteranno a conoscersi meglio, con la speranza di potersi levare la maschera e mostrare loro stessi. Fabio dovrà cercare di andare oltre le apparenze e lottare con il passato, e Giulia dovrà vedersela con le sue continue paure Riusciranno ad essere il vero Fabio e la vera Giulia, e guardarsi per sempre con gli occhi del loro cuore?

Conosciamo meglio l'autrice: 
Silvia Bortoli è nata e cresciuta in Veneto. Oltre ad essere mamma e moglie ha sempre lavorato in campo amministrativo coi numeri, coltivando la passione per la lettura e per i romance. E' una persona limpida e genuina che ama la semplicità. Ha deciso di intraprendere una sfida personale scrivendo Le paure del cuore, e già pubblicarlo è un grande traguardo.
La trovate anche sulla sua Pagina Facebook.

Non siete ancora convinti? Per questo vi lascio anche un bell'estratto

Mi sveglio sudato e in lacrime.
Durante la notte l’ho sognata.
È la prima volta che mi capita.
Ricordo ogni singolo secondo del sogno: l'ho rimproverata per essersene andata, per avermi lasciato completamento da solo.
Lei ha posato la sua mano sulla mia guancia, accarezzandomi dolcemente.
«Cucciolo mio, conosco il tuo dolore. Ricordi? Io ti sento. Ti ho sempre sentito. Non puoi chiuderti in te stesso. Non devi avere paura di affrontare la vita. Apri il tuo cuore. Sii coraggioso. Cadrai, ma ti rialzerai sempre. Io credo in te e nella tua forza. Io so che puoi farcela. E quando ti sembrerà di vedere tutto nero, non dimenticare che alla fine del tunnel c’è sempre la luce. Sii felice, piccolo mio. Ama e vivi. Fallo per me. Io sarò sempre al tuo fianco. Sempre.» Ho posato la mia mano sulla sua, sentendo tutto il suo calore.
Avrei voluto fermare il mondo.
Avrei voluto non dover aprire più gli occhi.
 Avverto ancora un formicolio sul viso. Mi sfioro la guancia e la sento calda. Nell’aria aleggia il suo odore.
Forse è solo la mia immaginazione.
Cazzo, mi sembra di impazzire!
Non chiudermi... amare... lasciarmi amare... non avere paura.
Avrei trovato la forza per farlo? Ci sarei riuscito?
Troppi pensieri vagano adesso per la testa.
Ma un solo nome sulle mie labbra…

E ora... LINK D'ACQUISTO!

1 commento: